Beppegrillo.it tango down

Nell’attacco di Anonymus -va bene, di una ‘sottocellula’ di Anonymous- a Beppe Grillo leggo un riferimento al fatto che lui appoggerebbe la “nuova medicina”.

Se con questo termine intendiamo quella di Hamer va sottolineato che no, non la appoggia (ma nemmeno la contrasta con forza). Dopo uno spettacolo Marco Pfister lo avvicinò per parlargliene e lui rispose testualmente «ma no, è un buco nero, lascia stare» causando il disappunto della comunità hameriana.

Altro conto è dire che sul suo forum si sono protratte per anni discussioni acritiche (possiamo chiamarle anche ‘pubblicità’) su tale pseudomedicina, seguite da centinaia di persone. Ma non so se questo possa giustificare un atto simile che, va detto, va comunque a limitare la libertà d’espressione.

Ciò detto, che Grillo -soprattutto in campo scientifico- dica e abbia detto una marea di cazzate è fuor di dubbio, e fare informazione corretta significa analizzare ogni notizia in modo critico, aperto e imparziale. Da qualunque parte provenga.